Basta Rifiuti!!!

Oggi i portavoce in Consiglio Comunale Manuela Sinatra e Luca Salemi constatato l’aggravarsi dell’emergenza rifiuti, a seguito dei temporali che hanno colpito la città, hanno protocollato una lettera di diffida al Commissario Straordinario e alle autorità competenti. Di seguito il testo integrale.

Al Sig. Commissario Straordinario del Comune di Termini Imerese
Dott. Girolamo Di Fazio
e.p.c.
All’Ato 5- Ecologia e Ambiente
Al Dirigente Sanitario del Distretto Sanitario 37
Dott. Gaetano Buccheri
All’ ARPA Palermo
Al Prefetto di Palermo
D.ssa Antonella De Miro

Oggetto: Diffida ad adempiere alla rimozione dei rifiuti, messa in sicurezza dei luoghi ed alla ricostituzione delle situazioni di salubrità nel territorio del Comune di Termini Imerese

I Consiglieri Comunali Manuela Sinatra e Antonio Luca Salemi, del Movimento 5 Stelle di Termini Imerese

PREMESSO CHE

-ormai da giorni, come Le è noto, la raccolta di rifiuti nel territorio del Comune di Termini Imerese non viene svolta con continuità, provocando problematiche di ordine igienico-sanitario e mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini;
-gli ultimi temporali hanno provocato, oltre che l’allagamento delle strade, anche lo spargimento del contenuto di sacchetti abbandonati agli angoli delle strade;
-le suddette problematiche erano state già da noi segnalate al Prefetto in data 18 luglio 2016, senza avere avuto alcun riscontro dallo stesso Sig. Prefetto;
-in data 30 Agosto 2016 è stata segnalata al Sig. Commissario Straordinario ed al Direttore Sanitario del Distretto n. 37, una ulteriore emergenza igienico-sanitaria, dovuta al proliferare di ratti e blatte nell’intero tessuto urbano;
-in data 01 Settembre 2016, il Direttore Sanitario del Distretto n. 37, Dott. Buccheri, ha inoltrato nota al Responsabile della U.O. Territoriale di Prevenzione, in cui chiede di effettuare una ricognizione del territorio, per verificare quanto affermato;
-alcun riscontro è stato dato alle suddette nostre richieste, che provengono da un gruppo consiliare del Consiglio Comunale di Termini Imerese che si è sempre manifestato disponibile al ruolo intrapreso dal Sig. Commissario;

CONSIDERATO CHE

• è palese che la situazione è oramai divenuta insostenibile;
• il Sig. Commissario è il responsabile della salute pubblica cittadina;

Tutto ciò premesso e considerato i consiglieri comunali del M5S Termini Imerese chiedono al Sig. Commissario
 l’emanazione dei provvedimenti di competenza, URGENTI, in merito alla rimozione, recupero, allo smaltimento dei rifiuti sparsi per il territorio cittadino, anche per mezzo di ordinanze straordinarie ed oramai indifferibili;
 di informare la cittadinanza, in via ufficiale, delle difficoltà relative alla raccolta ed emanare direttive per ottimizzare le situazioni di emergenza, in quanto una larghissima fascia di cittadini risulta per nulla edotta sulle problematiche di cui sopra;
 coinvolgere il comando dei Vigili Urbani, la Protezione Civile o altre Istituzioni per il ripristino immediato dello status quo come da DLGS 25/2/97 n. 22 , art. 14 comma 3, rimuovendo i pericoli sia per la salute pubblica che per l’incolumità dei cittadini;

Si diffida ad adempiere entro 48 ore dalla ricezione dalla data di protocollo di codesta nota.
Superato tale termine ci vedremo costretti, nostro malgrado, a ricorrere al Procuratore della Repubblica per accettare se sussistano gli estremi del reato di cui all’art. 328 C.P. come modificato dall’art. 16 della legge n. 86 del 1990.

Termini Imerese, lì 26/09/2016

I Consiglieri del Movimento 5 Stelle di Termini Imerese
Dott .ssa Manuela Sinatra Dott. Antonio Luca Salemi

12278909_966898570023558_5045202636474538603_n

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Il Movimento 5 Stelle presenta interrogazione urgente sulle condizioni del mare e degli scarichi del depuratore

A seguito della mancata risposta da parte degli uffici all’ultimo Consiglio Comunale i portavoce Manuela Sinatra e Luca Salemi hanno protocollato una interrogazione urgente in merito all’ultimo sversamento in mare che ha portato il Commissario ad emanare un’ordinanza di divieto di balneazione.
Di seguito il testo :

Oggetto: Interrogazione scritta a risposta urgente da discutere al prossimo Consiglio Comunale utile avente ad oggetto “Depuratore – Scarichi anomali in mare”
PREMESSO CHE
La Capitaneria di porto durante gli ultimi giorni è stata impegnata in una attività avente ad oggetto la verifica delle cause che hanno determinato uno sversamento di sostanze non bene identificate e liquami anomali in mare e in particolare nello specchio di mare aperto antistante il molo Veniero – compreso tra l’ex Olis e l’unica spiaggia rimasta alla città – dove si trova la condotta sottomarina (pennello) per lo scarico a mare dei reflui depurati.
Goletta Verde, a seguito dei prelievi eseguiti in data 4 luglio u.s. aveva già lanciato l’allarme considerando quel tratto di mare altamente inquinato.
In data 20 luglio 2016 , pertanto, il Movimento Cinque Stelle ha allertato – tramite posta certificata – la Capitaneria di Porto e l’ Arpa sul possibile inquinamento delle acque e ha richiesto nuovi prelievi ed un consequenziale divieto di balneazione.
In data 25 luglio 2016 è stata convocata d’urgenza la quarta commissione Ambiente a tema “Esito analisi acque mare termitano” alla presenza oltre che di Legambiente dei Dirigenti del II e del III settore .
Contattati gli uffici competenti sono arrivate rassicurazioni in merito alla funzionalità del pennello e a seguito di richiesta formulata su analisi nel consiglio comunale del 29 di luglio gli stessi uffici hanno dichiarato che le acque non erano inquinate.
L’allora Assessore Minasola ha rassicurato a mezzo stampa i cittadini sulla balneabilità dell’indicato tratto di Mare
CONSIDERATO CHE
accertarsi del corretto funzionamento dell’impianto fognario e di depurazione, è doveroso nei confronti dei cittadini ed è necessario per il rispetto della salute pubblica e dell’ambiente
RILEVATO CHE
l’Ufficio Circondariale Marittimo di Termini Imerese, con nota assunta al N.31280 del 15/07/2016 del protocollo del Comune, ha segnalato la probabile perdita/rottura della tubazione di scarico dei reflui depurati (pennello a mare) in prossimità della battigia nei pressi dell’ex stabilimento “Olis”.
In data 8 agosto 2016 una delibera di Giunta ha approvato i lavori di riparazione del pennello e ha stanziato la somma di € 2.744,64 per un intervento di somma urgenza per la riparazione della condotta di scarico dei reflui a mare.
In data 29/08/2016 il Commissario Dott. Di Fazio ha emesso ordinanza (n.328) di divieto di balneazione temporanea a seguito di una perdita causata dalla ditta di manutenzione del depuratore.
Il tratto di mare in oggetto sul portale acque del Governo è stato segnalato come inquinato.

Tutto ciò premesso e rilevato, i consiglieri interrogano per sapere :
– quale è stata la causa che ha prodotto la perdita generata dalla ditta di manutenzione del depuratore;
– se tale causa è stata rimossa e attraverso quali interventi ;
-se sono stati valutati i danni conseguenti a tale malfunzionamento e se è ipotizzabile che ci possa essere stato un malfunzionamento precedente che abbia determinato il risultato della analisi delle acque effettuate da Goletta verde ;
-se e quando sono state verificate le condizioni delle acque depurate attraverso il depuratore comunale e come mai, essendo lo stesso definito un “depuratore di ultima generazione” (tanto che le sue acque potrebbero essere utilizzate per l’irrigazione), le perdite del pennello contengono delle così evidenti chiazze scure, visibili anche a occhio nudo, e una così elevata carica batterica;
-se l’idoneità dell’impianto è tale da garantire il raggiungimento/ mantenimento di un buono stato di qualità delle acque superficiali, così come previsto dall’allegato 5 alla Direttiva 2000/60/CE del Parlamento Europeo, e conseguentemente a mantenere la propria capacità autodepurativa;
– se non sia il caso in conseguenza di una emergenza emersa di pubblicare sul sito del Comune tutti i dati relativi al funzionamento del depuratore, e tutte le analisi prescritte dalla normativa, affinché il monitoraggio sia disponibile anche a tutti i cittadini;

mm

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

PD termitano, chi l’ha visto?

Nell’ultimo Consiglio Comunale si è preso atto della decadenza del possibile Consigliere Di Gesù, del Partito Democratico che, a seguito di surroga dei Consiglieri Comunali Sacco, Longo ed Urbano, sarebbe dovuto subentrare in Consiglio Comunale.
Perchè sarebbe dovuto? Perchè non si è mai presentato in nessuna delle Convocazioni per il giuramento, facendo probabilmente pervenire nota di rinuncia al ruolo solo pochi giorni fa (la serietà del PD).
Al Sig. Di Gesù è subentrata la Consigliera Navarra, anch’essa eletta in quota PD, che ha regolarmente giurato in Consiglio Comunale e si è immediatamente dichiarata indipendente, affermando di non essere stata contattata da nessun rappresentante del PD cittadino, affermando che il Partito Democratico a Termini Imerese NON ESISTE PIÙ.
La Consigliera Navarra ha preso posto in Consiglio Comunale accanto ai Portavoce del Movimento 5 Stelle (con sorpresa di tutti i presenti).

Oramai il Partito Democratico è assolutamente allo sfascio. Gli altri Consiglieri Alvarez, Ioppolo ed il Presidente del Consiglio Campagna, non hanno dichiarato espressamente la loro posizione all’interno del PD e se rappresentano ancora il PD in Consiglio, vista la recente dichiarazione del Segretario cittadino Cascino che escludeva la presenza del PD fino alla fine della Consiliatura.
Il Consigliere Ioppolo non si è presentato al primo Consiglio dopo la sua nomina (certificato medico), la Consigliera Alvarez ha iniziato a leggere una mozione a firma Longo (dimissionario) senza essere firmataria della stessa mozione e dimostrando di non avere ancora chiare le regole del Consiglio Comunale.
Il Presidente del Consiglio Comunale resta ancora al suo posto, senza rimettere al Consiglio Comunale il ruolo, contrariamente a quanto affermato recentemente in Consiglio.
Le dimissioni rappresentano un atto dovuto, in quanto eletta grazie ai voti di una maggioranza che non esiste più e alle pressioni di un PD liquefatto. Il tutto, chiaramente, va ad aggiungersi (noi non dimentichiamo) alle dimissioni del primo degli eletti del PD per indagini di voto di scambio… Insomma chi più ne ha più ne metta!
Se questi sono i professionisti della Politica, meglio i semplici cittadini.
Il M5S proverà a risollevare la città dall’oblio in cui l’hanno cacciata questi “esperti”.
Dateci una mano!14192168_1147912231922190_8377166016489164960_n

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

M5S: protocollata richiesta disinfestazione e derattizzazione

Comunicato della portavoce Manuela Sinatra:

Dopo soli 4 pochi giorni di vacanza tornare a Termini Imerese ed avere l’impatto con una città sommersa dalla spazzatura ti fa rimpiangere quei posti che hai lasciato, che sembrano così lontani anche per la qualità della vita e dei servizi offerti ai cittadini,(primi fra tutti la pulizia delle strade non solo dai sacchetti di immondizia ma perfino da carte cicche foglie) ma che si trovano soltanto a pochi chilometri. Il Movimento più volte ha cercato in questi anni di fare capire come una gestione diversa del rifiuto visto come risorsa e non come scarto avrebbe, sebbene il governo Crocetta punti ad altro, limitato lo spettacolo indecoroso di questi giorni. Ho trovato la mia mail piena di segnalazioni dei cittadini e di sfoghi perché ahimè, la città è anche invasa da scarafaggi e topi. Stamani mi sono recata immediatamente negli uffici per avere il punto della situazione: Il Comune di Termini Imerese ha potuto mettere da parte le cifre necessarie per lo smaltimento dei rifiuti e il pagamento degli operai fino a giugno (circa 400mila euro al mese), da giugno non ci sono più risorse; la Tari, ovvero la tassa sulla spazzatura è stata pagata da pochi termitani.
I compattatori che il Comune ha affittato a freddo, da tre sono scesi ad uno perché, grazie a Crocetta e all’ incapacità amministrativa e gestionale regionale, tutti i comuni vivono in perenne stato di emergenze e non esistono più mezzi in affitto, tre dei nostri noleggiati sono fuori uso . Il Commissario ha firmato una delibera sindacale in cui ha autorizzato l’affitto a caldo (ciò comporta un triplo delle spese) di alcuni mezzi e da ieri la situazione potrebbe temporaneamente migliorare. Sette anni della ex amministrazione con PD in testa ci hanno lasciato questo vuoto gestionale, sette anni con giostre di assessori politici e tecnici non hanno saputo gettare un minimo di basi per una diversa gestione del rifiuto.
E quando la situazione diventa critica e lo stato normale diventa di emergenza, ecco che puntualmente tornano alla carica le soluzioni drastiche al problema rifiuti: a settembre è stata fissata la nuova conferenza di servizi a tema ECOX

 

Riportiamo la richiesta urgente che il Movimento 5 stelle ha protocollato per una immediata disinfestazione e derattizzazione.

rich

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Protocollata la richiesta urgente di nomina del Commissario

Da più di 20 giorni, ovvero dalla dimissioni del Sindaco Salvatore Burrafato, la città di Termini Imerese non ha ancora un Commissario che colmi il vuoto amministrativo che si è venuto a creare . Ad oggi l’Assessorato regionale delle autonomie locali e della funzione pubblica non ha ancora firmato nessun decreto di nomina. Il Gruppo consiliare del Movimento 5 stelle tramite il portavoce in Consiglio Comunale Manuela Sinatra ha protocollato stamani una richiesta di nomina d’urgenza. Sul punto la portavoce dichiara : “La città non può permettersi di essere totalmente abbandonata a se stessa, paga sia la mancanza di un Sindaco che quella di una giunta che, come già ho denunciato nell’ ultimo consiglio comunale, non è presente e non è all’altezza di rispondere ai bisogni dei cittadini e alle emergenze che si sono verificate negli ultimi due mesi.
Di seguito il testo della nota :
Alla Regione Sicilia
Assessorato regionale delle autonomie locali e
della funzione pubblica -Dipartimento delle Autonomie locali
Via Trinacria, 34/36 90144
Palermo

OGGETTO: Richiesta di nomina di Commissario per il Comune di Termini Imerese
La Sottoscritta Manuela Sinatra nata a Palermo (PA ) il 12/07/1975 residente a Termini Imerese in via A. Diaz 88 nella sua qualità di Consigliere Comunale, a seguito delle dimissioni del Dott. Burrafato dalla carica di Sindaco della città di Termini Imerese prodotte in data 12 /07/2016, visto il profondo disagio che la comunità termitana sta vivendo
CHIEDE
L’immediata nomina di un Commissario al fine di garantire le essenziali attività di governo e di amministrazione della città

Termini Imerese 05/08/2016
FIRMA
Manuela Sinatra

12278909_966898570023558_5045202636474538603_n

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Il solito scandaloso PD!

Si è concluso PD-Psico-Drammada qualche ora il Consiglio Comunale, il primo dopo le dimissioni del Sindaco! Non possiamo che evidenziare l’imbarazzante presenza-assenza (scusate l’ossimoro) del PD termitano! Nessuna surroga è avvenuta, se non quella del “Coraggioso” Preti che però ha messo in atto una ridicola messa in scena. Qualche minuto dopo aver giurato si è dimesso. Giusto il tempo di sedersi negli scranni della maggioranza e spendere qui pochi minuti a far campagna elettorale. Lui, primo dei non eletti del PD e probabilmente mancato assessore! Il secondo consigliere del PD, Giuseppe Di Gesù, ha totalmente snobbato il Consiglio Comunale, mentre Cenia Alvarez ha fatto pervenire una giustificazione dal marito! Ci aspettiamo, e ci auguriamo per il bene della città, che questi giochini durino poco, perché li consideriamo una totale mancanza di rispetto nei confronti dei cittadini. Il Presidente del Consiglio Comunale Dott.ssa Campagna, sempre in quota PD, non si dimette da consigliere ma pare rimetterà il mandato dal ruolo.E per concludere come non notare l’ennesimo fallimento del Segretario Cittadino del PD Angelo Cascino! Dopo avere invitato i “suoi” Consiglieri a dimettersi, dopo averne perso uno all’inizio per un’indagine per voto di scambio, oggi tuona contro il Presidente del Consiglio Comunale colpevole di avere fatto votare la delibera del M5S su l’uscita del Comune da Himera Sviluppo! Lui che ne era fino a ieri Presidente!!! Speriamo che questi mesi volino… sarà un piacere accompagnare questa gente fuori dalle istituzioni.

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

EMERGENZA RIFIUTI, IL PREFETTO ATTENZIONI TERMINI IMERESE

Oggi i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle di Terminini Imerese , notevolmente preoccupati per lo stato igienico sanitario in cui versa la città  a causa della reiterata mancata raccolta dei rifiuti hanno inoltrato una lettera al Prefetto.

Ecco il testo della lettera: 

 

Alla Cortese attenzione della Spett.le Prefetto – Dott.ssa Antonella De Miro

 

Oggetto: Emergenza Rifiuti Termini Imerese.

 

Sua Eccellenza, da oltre un mese l’intera regione è in uno stato di emergenza con riferimento alla gestione del ciclo dei rifiuti. Le ordinanze del Presidente della Regione, in accordo col Ministero dell’ambiente ai sensi dell’art. 191 comma 4 del d.lgs. 152/2006, b. 5/rif. e ss. testimoniano una grave problematica di programmazione regionale con impianti insufficienti e raccolta differenziata al palo. La situazione, preoccupante in buona parte dei Comuni, assume risvolti drammatici nel territorio di Termini Imerese.

Come Lei, certamente saprà, il Comune si trova in una delicata fase politica e amministrativa date le dimissioni del Sindaco Salvatore Burrafato, giunte ufficialmente giorno 12 luglio 2016.

Questa particolare situazione politica e amministrativa sta generando una mancanza di direttive all’interno dell’amministrazione. I risultati di tutto ciò sono testimoniati dalla copiosa documentazione fotografica che le alleghiamo. L’ordine e l’igiene pubblica sono messe a rischio da tali infelici circostanze. La città si ritrova in uno stato di assoluta emergenza.  Pertanto, confidando nella Sua attenzione, Le chiediamo di convocare immediatamente l’Amministrazione comunale di Termini Imerese al fine di verificare le soluzioni da intraprendere per risolvere questa emergenza.

Distinti Saluti,

Luca Salemi (Consigliere Comunale Termini Imerese)

Manuela Sinatra (Co13707559_1030119983702730_2464267381668147927_nnsiglieri Comunale Termini Imerese)

 

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Quando la nave affonda i topi scappano

Apprendiamo dalla Presidenza del Consiglio che i consiglieri Sacco , Longo e Urbano si sono dimessi . Dimissioni motivate nel caso del consigliere Longo come mancanza di rappresentanza democratica al sopraggiungere del commissario . Ci domandiamo se una città governata fino ad ieri da una maggioranza dove il PD occupava ben 4 seggi possa permettersi tali scelte. Patiamo già la presenza di un commissario per il mancato bilancio , adesso ne arriverà uno che sostituirà la Giunta , le eventuali surroghe bloccheranno ulteriormente l’attività consiliare. Dimettetevi pure ma non crediate che questo possa giovare a voi stessi o al partito che oggi ancora rappresentate.
Il PD deve prendersi le responsabilità di questo clamoroso fallimento. Dimettersi dopo le dimissioni del Sindaco non ha alcun peso. Attendiamo il Commissario che verrà nominato da Crocetta e Lumia e intendiamo seguire il suo percorso fino alle prossime elezioni! Dimettetevi pure ma non crediate che questo possa giovare a voi stessi o al partito che oggi ancora rappresentate.12278909_966898570023558_5045202636474538603_n

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Comunicato stampa dimissioni

12278909_966898570023558_5045202636474538603_nIl Movimento 5 Stelle di Termini Imerese ha appreso dagli organi di stampa che il Primo Cittadino ha rassegnato ufficialmente le dimissioni da Sindaco di Termini Imerese, a seguito delle indagini per peculato, truffa aggravata, falso in atto pubblico e abuso d’ufficio. Nulla di eccezionale, ma un atto dovuto, per un Amministratore che viene raggiunto da tali accuse. Quello che sorprende è la presa di posizione della segreteria cittadina del Partito Democratico, che alle scorse elezioni ha confermato la candidatura di Burrafato senza passare dalle primarie e che ha festeggiato sonoramente la sua riconferma, ma che adesso lo scarica, auspicando le dimissioni dei Consiglieri Comunali del PD. Un metodo antico per ripulirsi la coscienza, col rischio che il Consiglio Comunale decada anch’esso e che i cittadini non abbiano, per il periodo di commissariamento, i loro portavoce nelle Istituzioni. I portavoce, Luca Salemi e Manuela Sinatra, del Movimento 5 Stelle non si dimetteranno e completeranno il mandato che i cittadini hanno ritenuto di conferire loro. Ripresentarsi tra qualche tempo come “il nuovo” non servirà a nulla. I cittadini conoscono bene i responsabili della situazione drammatica che sta attraversando la città. E se ne ricorderanno.

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Obbligo di firma per il sindaco Burrafato! Lui annuncia le dimissioni!

“Le dimissioni del Sindaco di Termini Imerese Salvatore Burrafato accusato di truffa e peculato non sono certamente il migliore biglietto da visita per una comunità che meriterebbe di stare sui giornali per i mille punti di forza della città, non certamente per tristi vicende politiche”. Ad affermarlo sono i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle termitano Luca Salemi e Manuela Sinatra, già autori in questi anni di numerose segnalazioni agli organi competenti sull’ amministrazione Burrafato “A Burrafato – dicono dal gruppo consiliare M5S – non contestiamo l’ultima vicenda che lo vede protagonista, compito che spetta agli organi inquirenti, quello che però ci preme sottolineare è lo stato di immobilismo più volte denunciato durante i consigli comunali di una amministrazione che non ha messo sul tavolo misure concrete per lo sviluppo ed il rilancio della città.”“Meno di un anno fa, ricorda il consigliere Sinatra, ho chiesto in consiglio comunale a nome del movimento 5 stelle le dimissioni del Sindaco, che da anni, ovvero fin dal suo primo mandato, non presentava neanche la relazione annuale . Ho elencato punto per punto tutto quello che era stato promesso in campagna elettorale e mai portato a termine in ben 6 anni di mandato. Mai ho colto, in questi due anni che mi hanno vista ricoprire il ruolo di consigliere,nelle risposte del primo cittadino un minimo di umiltà e mai un ” mea culpa” , anche se in campagna elettorale dichiarava di essere stato impossibilitato nella risoluzione di alcuni problemi perché “aveva le mani legate a causa di accordi preelettorali”.Aggiunge il consigliere Salemi:” Probabilmente gli annunci di campagna elettorale e gli sponsor politici di alto rango di cui beneficia Burrafato sono la cartina di tornasole di una parte politica, che ha come cardine della propria attività istituzionale interessi diversi da quelli dei cittadini. In Sicilia abbiamo esempi virtuosi di come, nonostante le difficoltà ereditate da decenni di malversazioni, parliamo, ovviamente, delle città a guida M5S, da Ragusa alla vicina Bagheria, i nostri sindaci nonostante le imposizioni della Regione Siciliana hanno stravolto ad esempio il sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Dopo 7 anni Burrafato ha dichiarato che è diventato troppo difficile amministrare una città come Termini Imerese. Probabilmente è diventata una città difficile anche a causa dei danni creati dalle sue amministrazione e dal governo regionale che lo ha sostenuto sino ad oggi. Burrafato e soci, tolgano quindi il disturbo, lasciando ai termitani la possibilità di voltare pagina. M5S è una forza di governo e un esempio di positivo modello amministrativo”.

12278909_966898570023558_5045202636474538603_n

 

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal