UN’ESPLOSIONE DI AFFETTO

Ieri sera abbiamo trovato questo “regalino” da parte di qualche “simpaticone”. Purtroppo saremo costretti a comprare nuovamente una cassettina della posta per i suggerimenti da parte dei cittadini. La differenza con gli altri Partiti, che continuano a spillarci soldi mascherando i rimborsi elettorali da “rimborsi spese”, è sostanziale!
Noi saremo costretti ad acquistarla con i nostri soldi, non con quelli dei cittadini.
Maggio è vicino.
Aiutateci a cambiare questa Città!15241825_1228303260549753_5773526728868450060_n

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Resoconto del Consiglio Comunale del 24 Novembre

Si è concluso ieri alle ore 19 e 30 il Consiglio Comunale , con rinvio a data da destinarsi, come richiesto dalla maggior parte dei Consiglieri con esclusione dei Consiglieri del Movimento 5 Stelle.  Per quasi due ore la fase delle comunicazioni è stata dedicata alla pedonalizzazione di Piazza Duomo; Consiglieri di maggioranza e opposizione hanno speso parole per trovare soluzioni alternative e particolarmente attento alla problematica si è mostrato l’ex Assessore Minasola preoccupato della riduzione dei parcheggi e della riduzione dell’isola pedonale da lui creata di fronte alla Società Operaia. I Consiglieri del Movimento non hanno potuto far altro che attendere per ricevere risposte in merito alle 2 interrogazioni presentate. Alle lacunose risposte date al Consigliere Salemi sulla mancanza del Piano Demaniale Marittimo, di cui la città è sprovvista a causa della mancanza di fondi per acquisto di software specifici  per la sua elaborazione, si aggiungono anche le evasive risposte in merito alla pulizia dei tombini, intasati sia per carenza di operai sia, a detta degli uffici, per la difficoltà a reperire circa 20 mila euro che permetterebbero di affidare ad una ditta esterna lo spurgo degli stessi nell’intero tessuto urbano. Stessa risposta per la Sala La Barbera che, se da una parte, sottolinea il Consigliere Sinatra, viene celebrata dal Commissario come possibile meta di turismo cinematografico, a seguito del fatto che è stata trasformata in set nel recente film di Ficarra e Picone, dall’altro, sebbene il Movimento abbia più volte segnalato la situazione ormai rischiosa, ha da poco subito un danno consistente nel  fregio affrescato per la rottura di un tubo (di cui si sconosceva l’esistenza) e per le infiltrazioni di acqua piovana dal soffitto. In buona sostanza  non ci sono soldi che consentano interventi di tamponamento e ricollocazione della guaina sul tetto. A specifica domanda del Consigliere Sinatra sull’opportunità di avvertire la Soprintendenza gli interrogati hanno risposto che, essendo uscito un articolo sul GDS, non hanno ravvisato la necessità di farlo!!!! Oggi diluvia , tombini , caditoie e tetto della Sala Picta ne pagheranno le conseguenze……. Gli affreschi verrano nuovamente restaurati ma continuerà a pioverci dentro.

Successivamente si passa al punto 4 , ovvero al Piano delle Alienazioni e delle Valorizzazioni. La Presidente della Commissione Bilancio e Patrimonio chiede di potere rinviare il punto a causa della complessità della delibera soprattutto in merito alle tabelle allegate ed al fatto che il responsabile della delibera in oggetto non era stato mai presente per rispondere alle domande dei consiglieri componenti. Nulla di strano in tale richiesta, ma c’è un punto che a quanto sta molto a cuore a molti consiglieri, tanto che, addirittura, la Presidente del Consiglio si lascia scappare di avere preso un impegno con alcune Associazioni sulla concessione del vecchio asilo nido. Dai banchi di maggioranza il Consigliere Ioppolo presenta 2 emendamenti , che però non è neanche in grado di leggere ed, anzi, al momento della votazione degli stessi, i consiglieri del Movimento di rendono conto che sono totalmente errati perché invece di entrare nel merito delle tabelle vanno ad incidere sulla premessa della delibera!!! Il PD che accusa il Movimento di inesperienza fa l’ennesima figuraccia!!! Presi dalla voglia di votare questa delibera la maggior parte dei consiglieri aveva già alzato la mano ! Con parere negativo  il consigliere Ioppolo ha, poi, dovuto ritirare uno dei due emendamenti.

Alle 19 e 30 con voto contrario dei soli Consiglieri del Movimento 5 Stelle il Consiglio viene rinviato da tutti gli altri presenti per sopraggiunta ora di cena e stanchezza !!!

emergenze

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Domani Nomina degli scrutatori!!!

Il Movimento 5 Stelle di Termini Imerese invita la cittadinanza tutta a partecipare domani alla nomina degli scrutatori in vista del Referendum costituzionale del 4 dicembre.

La Commissione elettorale si riunirà giorno 9 novembre alle ore 9:00 presso l’aula consiliare in via Garibaldi.

Dichiarazione del portavoce Sinatra componente della commissione:

Giorno 30 settembre, come membro della Commissione Elettorale ,ho protocollato agli uffici competenti eal Commissario richiesta ufficiale affinché, in vista del referendum del 4 dicembre, venisse pubblicato un avviso per far si che gli scrutatori venissero scelti prioritariamente tra i cittadini in stato di disoccupazione. Nessuno ad oggi ha mai risposto a tale richiesta e l’avviso pubblicato per l’incremento delle liste non prevede nulla di ciò che avevamo sollecitato. Da anni il Movimento 5 Stelle conduce questa battaglia e comuni come Augusta ed Alcamo stanno utilizzando il metodo nominale (previsto dalla legge) t5stelledisoccupati4601ra i cittadini iscritti nell’albo permanente degli scrutatori dando però priorità a chi si trova in stato di disoccupazione. La commissione elettorale è stata convocata per giorno 9 novembre alle ore 9:00 presso l’aula Consiliare in via Garibaldi ed anche in quella sede il Movimento 5 stelle ribadirà tale esigenza. Non avendo provveduto alla mia richiesta e quindi non avendo acquisito ad oggi le apposite istanze con allegati i certificati di stato di disoccupazione il Movimento chiederà comunque di utilizzare il metodo del sorteggio tra tutti i cittadini iscritti nelle liste per dare a tutti pari opportunità. Invito la cittadinanza tutta a partecipare.

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

PIANO UNICO DEMANIO MARITTIMO

I  Consiglieri Comunali  Salemi e Sinatra qualche giorno fa hanno scritto al Commissarrio Di Fazio e al Segretario Generale Piraino in merito al Piano Unico del Demanio Marittimo!

E’ necessario, per legge, che i Comuni se ne dotino ma il Comune di Termini Imerese ne è ad oggi sprovvisto!  I consiglieri comunali hanno inoltrato una  richiesta ufficiale affinché venga colmata questa lacuna. In basso il testo della richiesta :

 Al Sig. Commissario Straordinario

Dott. Girolamo Di Fazio

 p.c.       Al Segretario Generale

Dott. S. Piraino

 

Oggetto: Richiesta di esercizio del potere sostitutivo finalizzato alla redazione ed adozione del Piano Unico del Demanio Marittimo per il Comune di Termini Imerese, ai sensi della L.R. n. 3 del 17/03/2016, pubblicata sulla G.U.R.S. n. 12 del 18/03/2016.

 

Premesso che

  • l’art. 39 della L.R. n. 3 del 17/03/2016, che regola l’approvazione dei piani di utilizzo delle aree demaniali marittime (PUDM), prevede che i Comuni si dotino di un piano entro il termine perentorio di 6 mesi dalla data di entrata in vigore della suddetta legge, pubblicata in G.U.R.S. in data 18/03/2016;
  • che in data 08/09/2016 il Capogruppo del Gruppo Consiliare del M5S ha chiesto informazioni, tramite PEC, in merito al Piano di Utilizzo delle aree demaniali marittime del Comune di Termini Imerese;
  • che con prot. 0040703/2016 del 26/09/2016, il Dirigente Competente, Ing. Loredana Filippone, ha dato riscontro alla suddetta richiesta di informazioni, comunicando che il P.U.D.M. a suo tempo redatto (2007)  e mai approvato dall’Assessorato Territorio ed Ambiente, ad oggi dovrà essere rivisitato e i relativi elaborati cartografici dovranno essere trasmessi alla Regione con strumenti in linea con le specifiche del Sistema Informativo Demanio Marittimo (S.I.D.) del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti;
  • che, sempre nella suddetta nota di riscontro dell’Ing. Filippone, la stessa evidenzia che il Secondo Settore non ha personale in grado di operare nel senso suddetto, né ha i necessari strumenti informatici (hardware e software) e, conseguentemente, deve avvalersi di un supporto specialistico esterno per il quale ad oggi, afferma il Dirigente, non c’è disponibilità in bilancio;

Considerato che

  • il Comune di Termini Imerese risulta inadempiente, stante il decorso termine di 6 mesi dalla data di entrata in vigore della L.R. n. 3 del 17/03/2016;

Visto che

  • appare di primaria importanza, oltre che obbligatorio, che questo Comune si doti di un Piano di utilizzo delle aree demaniali marittime, stante la necessità di regolare, utilizzando un livello minimo di programmazione, le concessioni demaniali presenti e future;

Tutto ciò premesso considerato e visto

Il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle di Termini Imerese chiede ufficialmente al Sig. Commissario Straordinario di  esercitare immediatamente il potere sostitutivo, finalizzato alla redazione ed adozione del suddetto piano

Termini Imerese, 25/10/2016

  Il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle

Antonio Luca Salemi      Manuela Sinatra

14479512_1190930014287078_2983514560428387212_n

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Presentata Interrogazione sulla pulizia dei Tombini!

Il Consigliere Luca Salemi Portavoce Movimento5Stelle Termini Imerese ha depositato un’interrogazione al Commissario e al Presidente del Consiglio Comunale per capire quali azioni saranno prese per pulire i tombini della città in vista dell’arrivo della stagione invernale.
Prevenire è meglio che curare! Di seguito il testo dell’interrogazione:
14633653_10155304922794688_7867231443107038778_o

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Danni alla Sala Picta!

Il 28 settembre 2016, a nome del Movimento 5 Stelle, il Consigliere Sinatra ha protocollato una richiesta di intervento di URGENTE MANUTENZIONE nella Sala Picta del Palazzo Comunale, a causa di ingenti pozze d’acqua presenti sul pavimento della sala stessa, causate da probabili infiltrazioni.
Gli Uffici rispondono di avere verificato il problema e di aver accertato la necessità di un intervento di manutenzione straordinaria per la copertura del tetto del Palazzo, aggiungendo che la mancanza di liquidità nelle casse comunali non ha permesso, negli ultimi anni, di effettuare il lavoro necessario. Nel frattempo si è verificata anche la rottura di un flessibile di due cisterne collocate sul tetto della Sala Picta con il conseguente aggravarsi della situazione come documentato nella presente foto.
L’acqua ha praticamente fatto scivolare la superficie pittorica degli affreschi posti sull’angolo nord-ovest della sala che sono stati danneggiati.
Dichiara Sinatra : “La Sala Picta o Sala La Barbera, gioiello dei Beni Culturali cittadini, oltre a non essere valorizzata come la sua importanza richiederebbe, viene nuovamente mortificata. Aggiungo che tutti gli affreschi e il soffitto a cassettoni, anch’esso oggi compromesso, erano stati restaurati e riportati al loro splendore soltanto nel 2011!!! Questa è l’ennesima, e speriamo ultima, eredità della mala gestio della vecchia amministrazione!!!”
Il consigliere Salemi aggiunge “Questa ennesima incuria merita delle risposte certe, presenteremo subito una interrogazione urgente per il prossimo Consiglio Comunale e pretenderemo delle risposte, adesso è fondamentale evitare che possano verificarsi altri danni con l’arrivo della stagione invernale”
scempio

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Scelta scrutatori tra i cittadini disoccupati!

In vista del Referendum del 4 dicembre la nostra Manuela Sinatra portavoce in consiglio comunale e componente della commissione elettorale, ha richiesto ufficialmente che gli uffici pubblichino un avviso per permettere che gli scrutatori vengano scelti prioritariamente tra i cittadini in stato di disoccupazione.
Il Movimento 5 Stelle da anni si batte per questa causa!
Pensate che oltre ad averlo proposto al nostro Comune è stato già presentato all’A.R.S. un D.D.L., con la portavoce Valentina Palmeri prima firmataria (M5S), con il quale si intende estendere tale ordine di preferenza a tutti i comuni della Sicilia. In basso il testo della richiesta :

Al Signor Commissario Straordinario
del Comune di Termini Imerese
Dott. G.Di Fazio
e.p.c. Al Segretario Generale
Dott. S. Piraino

La sottoscritta Manuela Sinatra nata a Palermo il 12/07/1975 e residente in Termini Imerese in via A. Diaz 88 tel 3294280028, in qualità di Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle e di Componente della Commissione Elettorale
CHIEDE
che in vista del prossimo Referendum del 4 dicembre 2016 di pubblicare un avviso con il quale si invitano gli iscritti all’ albo degli scrutatori a produrre l’autocertificazione relativa al proprio stato di disoccupazione. Gli organi preposti effettueranno i controlli sullo stato di disoccupazione del candidato, incrociando i dati con quelli del Centro per l’impiego. Se il numero degli scrutatori dichiaratosi sarà superiore a quello necessario per i seggi elettorali, l’Amministrazione procederà tramite sorteggio o preferendo soggetti che versano nello stato di disoccupazione da maggior tempo.
Tale soluzione già adottata nei comuni di Torino , Monopoli, Faenza ecc. aiuterebbe i cittadini disoccupati o comunque in stato di difficoltà economica che avrebbero l’opportunità di ottenere un’entrata finanziaria a seguito del servizio prestato allo Stato, dando respiro alla loro condizione di disagio.

Termini Imerese 30 /09/2016/
Firma
Manuela Sinatra

unnamed

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

IL FANTASTICO MONDO DEL PD TERMITANO!

Stamattina ai nostri portavoce in Consiglio Comunale Manuela Sinatra e Luca Salemi è pervenuta questa nota da parte del Presidente del Consiglio Comunale, D.ssa Campagna, nella quale la stessa comunica le nuove composizioni delle Commissioni Consiliari, a seguito delle dimissioni di 3 consiglieri PD.
Il Partito Democratico, rappresentato dalla D.ssa Campagna, forse pensa che il Consiglio Comunale sia CASA SUA.
Convoca riunioni e DECIDE con una figura estranea al Consiglio Comunale, vale a dire il PADRE di un neo Consigliere del PD, la surroga nelle Commissioni rimaste scoperte.
Quello che è accaduto è, di fatto, gravissimo, in quanto il Presidente avrebbe potuto far delegare il neo consigliere qualsiasi altro membro del suo partito. Anche la stessa D.ssa Campagna avrebbe potuto rappresentarlo, in quanto membro dello stesso gruppo consiliare.
Già in un passato Consiglio Comunale il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle ha richiesto ufficialmente al Presidente Campagna di fare un passo indietro, alla luce delle dimissioni di 3 consiglieri del PD e della nuova composizione del Consiglio Comunale.
In quell’occasione la D.ssa Campagna ha affermato che avrebbe rimesso il mandato alle decisioni del Consiglio Comunale, appena definite le nuove Commissioni Consiliari.
A seguito di quanto accaduto oggi, qualora la D.ssa Campagna non decida di rassegnare le proprie dimissioni da Presidente del Cosiglio Comunale, presenteremo una mozione di sfiducia nei suoi confronti da votare con urgenza.
Infine ricordiamo al consigliere Ioppolo che il suo partito è rappresentato dalla Dott.ssa Campagna e dalla Sign. Cenia Alvarez e che ad oggi suo padre non è membro del Consiglio.
Il Partito Democratico accusa il Movimento di essere inesperto… se questa è l’esperienza del PD siamo messi bene!

ioppolo

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Basta Rifiuti!!!

Oggi i portavoce in Consiglio Comunale Manuela Sinatra e Luca Salemi constatato l’aggravarsi dell’emergenza rifiuti, a seguito dei temporali che hanno colpito la città, hanno protocollato una lettera di diffida al Commissario Straordinario e alle autorità competenti. Di seguito il testo integrale.

Al Sig. Commissario Straordinario del Comune di Termini Imerese
Dott. Girolamo Di Fazio
e.p.c.
All’Ato 5- Ecologia e Ambiente
Al Dirigente Sanitario del Distretto Sanitario 37
Dott. Gaetano Buccheri
All’ ARPA Palermo
Al Prefetto di Palermo
D.ssa Antonella De Miro

Oggetto: Diffida ad adempiere alla rimozione dei rifiuti, messa in sicurezza dei luoghi ed alla ricostituzione delle situazioni di salubrità nel territorio del Comune di Termini Imerese

I Consiglieri Comunali Manuela Sinatra e Antonio Luca Salemi, del Movimento 5 Stelle di Termini Imerese

PREMESSO CHE

-ormai da giorni, come Le è noto, la raccolta di rifiuti nel territorio del Comune di Termini Imerese non viene svolta con continuità, provocando problematiche di ordine igienico-sanitario e mettendo a rischio l’incolumità dei cittadini;
-gli ultimi temporali hanno provocato, oltre che l’allagamento delle strade, anche lo spargimento del contenuto di sacchetti abbandonati agli angoli delle strade;
-le suddette problematiche erano state già da noi segnalate al Prefetto in data 18 luglio 2016, senza avere avuto alcun riscontro dallo stesso Sig. Prefetto;
-in data 30 Agosto 2016 è stata segnalata al Sig. Commissario Straordinario ed al Direttore Sanitario del Distretto n. 37, una ulteriore emergenza igienico-sanitaria, dovuta al proliferare di ratti e blatte nell’intero tessuto urbano;
-in data 01 Settembre 2016, il Direttore Sanitario del Distretto n. 37, Dott. Buccheri, ha inoltrato nota al Responsabile della U.O. Territoriale di Prevenzione, in cui chiede di effettuare una ricognizione del territorio, per verificare quanto affermato;
-alcun riscontro è stato dato alle suddette nostre richieste, che provengono da un gruppo consiliare del Consiglio Comunale di Termini Imerese che si è sempre manifestato disponibile al ruolo intrapreso dal Sig. Commissario;

CONSIDERATO CHE

• è palese che la situazione è oramai divenuta insostenibile;
• il Sig. Commissario è il responsabile della salute pubblica cittadina;

Tutto ciò premesso e considerato i consiglieri comunali del M5S Termini Imerese chiedono al Sig. Commissario
 l’emanazione dei provvedimenti di competenza, URGENTI, in merito alla rimozione, recupero, allo smaltimento dei rifiuti sparsi per il territorio cittadino, anche per mezzo di ordinanze straordinarie ed oramai indifferibili;
 di informare la cittadinanza, in via ufficiale, delle difficoltà relative alla raccolta ed emanare direttive per ottimizzare le situazioni di emergenza, in quanto una larghissima fascia di cittadini risulta per nulla edotta sulle problematiche di cui sopra;
 coinvolgere il comando dei Vigili Urbani, la Protezione Civile o altre Istituzioni per il ripristino immediato dello status quo come da DLGS 25/2/97 n. 22 , art. 14 comma 3, rimuovendo i pericoli sia per la salute pubblica che per l’incolumità dei cittadini;

Si diffida ad adempiere entro 48 ore dalla ricezione dalla data di protocollo di codesta nota.
Superato tale termine ci vedremo costretti, nostro malgrado, a ricorrere al Procuratore della Repubblica per accettare se sussistano gli estremi del reato di cui all’art. 328 C.P. come modificato dall’art. 16 della legge n. 86 del 1990.

Termini Imerese, lì 26/09/2016

I Consiglieri del Movimento 5 Stelle di Termini Imerese
Dott .ssa Manuela Sinatra Dott. Antonio Luca Salemi

12278909_966898570023558_5045202636474538603_n

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal

Il Movimento 5 Stelle presenta interrogazione urgente sulle condizioni del mare e degli scarichi del depuratore

A seguito della mancata risposta da parte degli uffici all’ultimo Consiglio Comunale i portavoce Manuela Sinatra e Luca Salemi hanno protocollato una interrogazione urgente in merito all’ultimo sversamento in mare che ha portato il Commissario ad emanare un’ordinanza di divieto di balneazione.
Di seguito il testo :

Oggetto: Interrogazione scritta a risposta urgente da discutere al prossimo Consiglio Comunale utile avente ad oggetto “Depuratore – Scarichi anomali in mare”
PREMESSO CHE
La Capitaneria di porto durante gli ultimi giorni è stata impegnata in una attività avente ad oggetto la verifica delle cause che hanno determinato uno sversamento di sostanze non bene identificate e liquami anomali in mare e in particolare nello specchio di mare aperto antistante il molo Veniero – compreso tra l’ex Olis e l’unica spiaggia rimasta alla città – dove si trova la condotta sottomarina (pennello) per lo scarico a mare dei reflui depurati.
Goletta Verde, a seguito dei prelievi eseguiti in data 4 luglio u.s. aveva già lanciato l’allarme considerando quel tratto di mare altamente inquinato.
In data 20 luglio 2016 , pertanto, il Movimento Cinque Stelle ha allertato – tramite posta certificata – la Capitaneria di Porto e l’ Arpa sul possibile inquinamento delle acque e ha richiesto nuovi prelievi ed un consequenziale divieto di balneazione.
In data 25 luglio 2016 è stata convocata d’urgenza la quarta commissione Ambiente a tema “Esito analisi acque mare termitano” alla presenza oltre che di Legambiente dei Dirigenti del II e del III settore .
Contattati gli uffici competenti sono arrivate rassicurazioni in merito alla funzionalità del pennello e a seguito di richiesta formulata su analisi nel consiglio comunale del 29 di luglio gli stessi uffici hanno dichiarato che le acque non erano inquinate.
L’allora Assessore Minasola ha rassicurato a mezzo stampa i cittadini sulla balneabilità dell’indicato tratto di Mare
CONSIDERATO CHE
accertarsi del corretto funzionamento dell’impianto fognario e di depurazione, è doveroso nei confronti dei cittadini ed è necessario per il rispetto della salute pubblica e dell’ambiente
RILEVATO CHE
l’Ufficio Circondariale Marittimo di Termini Imerese, con nota assunta al N.31280 del 15/07/2016 del protocollo del Comune, ha segnalato la probabile perdita/rottura della tubazione di scarico dei reflui depurati (pennello a mare) in prossimità della battigia nei pressi dell’ex stabilimento “Olis”.
In data 8 agosto 2016 una delibera di Giunta ha approvato i lavori di riparazione del pennello e ha stanziato la somma di € 2.744,64 per un intervento di somma urgenza per la riparazione della condotta di scarico dei reflui a mare.
In data 29/08/2016 il Commissario Dott. Di Fazio ha emesso ordinanza (n.328) di divieto di balneazione temporanea a seguito di una perdita causata dalla ditta di manutenzione del depuratore.
Il tratto di mare in oggetto sul portale acque del Governo è stato segnalato come inquinato.

Tutto ciò premesso e rilevato, i consiglieri interrogano per sapere :
– quale è stata la causa che ha prodotto la perdita generata dalla ditta di manutenzione del depuratore;
– se tale causa è stata rimossa e attraverso quali interventi ;
-se sono stati valutati i danni conseguenti a tale malfunzionamento e se è ipotizzabile che ci possa essere stato un malfunzionamento precedente che abbia determinato il risultato della analisi delle acque effettuate da Goletta verde ;
-se e quando sono state verificate le condizioni delle acque depurate attraverso il depuratore comunale e come mai, essendo lo stesso definito un “depuratore di ultima generazione” (tanto che le sue acque potrebbero essere utilizzate per l’irrigazione), le perdite del pennello contengono delle così evidenti chiazze scure, visibili anche a occhio nudo, e una così elevata carica batterica;
-se l’idoneità dell’impianto è tale da garantire il raggiungimento/ mantenimento di un buono stato di qualità delle acque superficiali, così come previsto dall’allegato 5 alla Direttiva 2000/60/CE del Parlamento Europeo, e conseguentemente a mantenere la propria capacità autodepurativa;
– se non sia il caso in conseguenza di una emergenza emersa di pubblicare sul sito del Comune tutti i dati relativi al funzionamento del depuratore, e tutte le analisi prescritte dalla normativa, affinché il monitoraggio sia disponibile anche a tutti i cittadini;

mm

Condividilo

Share to Google Plus
Share to LiveJournal